PROPOSTA AGLI ABITANTI DELLA TERRA

Io, Rodolfo Marusi Guareschi, nato a Salsomaggiore Terme (Parma. Italia) il 20 gennaio 1950, in qualità di responsabile delle risorse e dell'organizzazione del programma Holos Global System, premesso che:

A) Non esistono problemi materiali irrisolvibili ma è necessario prenderne coscienza, percepirli, riconoscerli, metterli in ordine di priorità, cercare le origini, studiare le cause, darsi degli obiettivi possibili, trovare le soluzioni (idee), produrre gli strumenti, valutare gli effetti delle soluzioni, impostare strategie per orientare i mezzi verso gli obiettivi, agire concretamente e verificare i risultati.

B) Holos Global System, che letteralmente significa "sistema globale di un tutto insieme", è un programma di trenta iniziative da realizzare su tutto il pianeta per affrontare i problemi più sentiti ed urgenti degli esseri umani. Ogni iniziativa di Holos Global System rappresenta una soluzione concreta rispetto ad un problema reale.

C) Per affrontare i problemi servono idee, risorse ed organizzazione. Le idee sono le soluzioni possibili. Le risorse sono i mezzi umani e materiali per ottenere risultati. L'organizzazione è il modo (rapporti e comportamenti) in cui i mezzi sono impiegati.

D) I trenta problemi reali che il programma Holos Global System affronta in ordine di priorità sono:

I. L'energia è insufficiente e mal distribuita. Abbiamo petrolio per non oltre quaranta anni.

II. L'acqua potabile è limitata. La disponibilità nel 2025 sarà la metà del 1985, con 3.5 miliardi di persone con scarsità d'acqua.

III. Non tutti hanno cibo. Quasi 800 milioni di esseri umani soffrono la fame.

IV. Molti sono malati. Decine di milioni di persone muoiono per mancanza di farmaci per combattere malattie che sarebbero invece curabili.

V. La cultura è limitata: un quarto degli esseri umani, circa un miliardo e mezzo di persone, si trova in condizioni di analfabetismo.

VI. Manca comunicazione sociale. L'uso distorto dei mezzi di comunicazione hanno reso le persone più isolate e dipendenti da giornali e televisioni.

VII. La produzione è depressa. Un quarto di noi produce e consuma tre quarti della ricchezza mondiale.

VIII. L'economia è in crisi. Un miliardo di persone ha meno di un dollaro il giorno ed in140 Paesi, nei quali risiedono 4,5 miliardi di abitanti, si vive con meno di due dollari il giorno. Quasi un miliardo di persone sopravvive con meno di un dollaro il giorno.

IX. Manca lavoro. Gran parte dei Paesi che hanno risorse naturali (materie prime) non le trasformano in prodotti ma le cedono a basso prezzo ai Paesi più sviluppati.

X. I cicli economici negativi si moltiplicano. L'economia di mercato è caratterizzata da periodi di espansione e di depressione per mancanza di programmazione della produzione.

XI. La ricchezza è concentrata in poche mani ed a causa della concentrazione dei mezzi di produzione e della finanza, l'uno per cento di noi detiene oltre il cinquanta per cento della ricchezza mondiale.

XII. Mancano beni di consumo durevoli. Settori portanti dell'economia sono l'industria pesante, i beni di largo consumo e l'informatica, con una limitata disponibilità di utensili, attrezzi ed arnesi, quei beni che rendono la vita più confortevole.

XIII. Il costo dei servizi è insostenibile. Quattro quinti del prodotto interno lordo delle economie più avanzate è costituito da servizi, che determinano prezzi pari a quattro, cinque e fino dieci volte i costi di produzione.

XIV. La situazione ambientale è al limite. La combustione dei fossili e degli idrocarburi ha provocato un enorme inquinamento dell'aria e dell'acqua ed il surriscaldamento dell'intero pianeta.

XV. Subiamo gli effetti della finanziarizzazione dell'economia. Almeno il 95 per cento delle transazioni monetarie e finanziarie è rivolto ad operazioni speculative estranee all'economia reale ed agli scambi commerciali.

XVI. Gran parte del risparmio è improduttivo. I risparmi sono destinati ad operazioni finanziarie, provocando una contrazione considerevole degli investimenti.

XVII. La ricchezza non è investita per produrre. La ricchezza prodotta non è destinata alla produzione di altra ricchezza reale ma investita in modo improduttivo.

XVIII. Il mercato è egemonizzato. Poche grandi imprese controllano il mercato, l'economia e la finanza, mentre tante piccole imprese sono prive di potere contrattuale. Manca ed è ostacolata la media azienda.

XIX. I consumi necessari sono in crisi. Mediamente le imprese non riescono a produrre, a causa del mercato e dei costi, più di due terzi del loro potenziale produttivo.

XX. Il credito all'economia reale è insufficiente. Paradossalmente, mentre diciannove ventesimi della moneta in circolazione è destinata all'economia virtuale, nell'economia reale manca il credito necessario alla gestione ed allo sviluppo delle imprese.

XXI. I sistemi informativi sono condizionati dal mercato. Si preferisce produrre e distribuire sistemi ed apparati per il piacere personale piuttosto che prodotti utili ad informarsi ed a scambiarsi notizie ed opinioni.

XXII. Viviamo in condizioni di insicurezza personale. Furti, incendi, alluvioni, terremoti, incidenti stradali, terrorismo, guerre ed altre cause provocano paura ed insicurezza.

XXIII. La circolazione è caotica. Il caos del traffico ha aumentato i tempi dei trasporti a breve e medio raggio. Quando i mezzi erano più lenti di adesso, si arrivava prima a destinazione.

XXIV. Il sistema bancario è al servizio di pochi grandi interessi. L'attuale attività bancaria è costituita da servizi a basso costo ed alto prezzo e dai compensi sui collocamenti di prodotti e strumenti finanziari.

XXV. Non c'è pace, siamo sempre in guerra. L'enorme tecnologia bellica ha prodotto conflitti regionali ed è aumentato il rischio di utilizzo di armi nucleari.

XXVI. La ricerca è insufficiente. Alla ricerca di base, alla sperimentazione ed alla ricerca applicata sono destinate poche risorse, anche per il timore di alcuni di perdere il controllo su tutti gli altri.

XXVII. Siamo diventati più egoisti, falsi, ipocriti. I maggiori mezzi a disposizione sono impiegati per soddisfare gli istinti invece che per moderarli. Ci si serve dei mezzi messi a disposizione dal progresso tecnologico per la propria affermazione personale, proprio quando si potrebbe vivere ed evolvere senza doversi affermare sugli altri. Senza selezione.

XXVIII. La politica è subordinata alla finanza. La globalizzazione dei mercati ha aumentato la concentrazione della ricchezza e l'egemonia dell'economia sulla politica.

XXIX. Le monete non hanno più alcun valore. Tutte le monete sono essenzialmente «garantite» da debiti pubblici ed hanno un valore reale inferiore al tre per cento di quello nominale. A questo serve il corso legale. Per imporre le monete alla gente.

XXX. Si continua a morire. Come non ci si ribella alle ingiustizie, tanto meno ci si ribella alle cause della morte e si preferisce dimenticare che esiste.

E) Per ciascuno dei suddetti problemi, io mi impegno a provocare e far ottenere a tutti gli abitanti del pianeta, entro cinque anni dal momento in cui la maggioranza di essi con almeno sedici anni di età avrà accettato questa proposta, i seguenti risultati:

1. Con Tejas (Energia), l'utilizzo di tutte le fonti di energia (metano, biomasse, fiumi, cascate, deserti, foreste, maree, correnti marine, vento, sole, spazio, batteri, nucleare), la ricerca di nuove soluzioni (motori, impianti, apparati) per accelerare l'incremento delle sfruttamento delle risorse energetiche, l'aumento della produzione di energia mediante un maggiore sfruttamento delle risorse naturali, la diffusione ottimale dell'energia mediante piani regionali e locali di utilizzazione delle risorse naturali.

2. Con Udaka (Acqua), l'aumento della disponibilità di acqua dolce sul pianeta mediante il disinquinamento delle risorse esistenti e la realizzazione delle strutture idonee ad evitare le perdite e gli sprechi e la disponibilità di acqua a chi ne è privo trasferendo l'acqua dai bacini in cui si trova.

3. Con Asana (Cibo), l'invio gratuito e la distribuzione di cibo a chi rischia di morire di fame per tre anni.

4. Con Ayus (Salute), il miglioramento della salute fisica mediante ricerca, prevenzione e cura delle malattie, utilizzando i moderni strumenti di diagnosi rapida ed adottando i ritrovati che la scienza ci offre.

5. Con Jnana (Conoscenza), l'alfabetizzazione di almeno il 75% delle persone che non sanno leggere e scrivere, mediante 7,7 milioni di strutture scolastiche (30 allievi per tre ore per sei turni il giorno), con almeno venti milioni di insegnanti (70 allievi per insegnante).

6. Con Vadana-Karna (Centri di comunicazione sociale), l'istituzione di 252.000 ritrovi interattivi su tutto il pianeta, ciascuno dei quali potrà ospitare circa 250 persone che potranno comunicare e confrontarsi con gli ospiti di tutti gli altri ritrovi.

7. Con Karoti (Piani di produzione), l'impostazione di piani di produzione regionali e settoriali per individuare i progetti di sviluppo che si devono realizzare per gruppi di paesi ed in quali settori, nelle seguenti regioni: 1) America Nord, 2) America Centro Nord, 3) America Centrale, 4) America Centro Sud, 5) America Sud, 6) Europa Nord, 7) Europa Centro, 8) Europa Sud, 9) Medio Oriente 10) Asia Nord Occidentale, 11) Asia Nord Orientale, 12) Asia Centrale, 13) Asia Sud Occidentale, 14) Asia Sud Orientale, 15) Asia Sud, 16) Australia, 17) Africa Nord Occidentale, 18) Africa Nord Orientale, 19) Africa Centrale, 20) Africa Sud Occidentale, 21) Africa Sud Orientale, 22) Africa Sud.

8. Con Tetrakos (Progetti economici nazionali), la promozione di progetti economici nazionali in ogni paese, cui corrispondo altrettanti piani di sviluppo della produzione e dei servizi, tenendo conto della regione in cui si trova ogni paese e dei programmi già impostati dalle sue istituzioni nazionali.

9. Con Nava (Promozione nuove imprese), la promozione e realizzazione di 342.000 nuove imprese per 83 milioni di posti di lavoro, con la partecipazione dei lavoratori alla gestione delle imprese. Una parte del capitale di ogni impresa sarà donata gratuitamente ad un ente i cui associati saranno i lavoratori dell'impresa stessa per tutto il tempo in cui presteranno la loro opera nell'impresa stessa.

10. Con Varga (Impresa universale), la costituzione in ogni paese di un gruppo di imprese operanti in diversi settori coordinate da un solo centro, per evitare ed eventualmente superare le crisi cicliche dei sistemi economici. Saranno costituite un milione di nuove imprese, organizzate in gruppi nazionali per settore, in sinergia fra di loro, nelle quali saranno direttamente occupati complessivamente circa 50 milioni di lavoratori.

11. Con Karana (Mezzi di produzione), ognuna delle 342.000 nuove imprese del progetto Nava sarà dotata dei mezzi di produzione necessari al loro funzionamento.

12. Con Bhaks (Prodotti durevoli), una parte dei macchinari, impianti ed attrezzature previsti dal programma Karana sarà destinata alla produzione di prodotti di consumo durevoli.

13. Con Seva (Servizi), l'aumento della diffusione dei servizi sul pianeta, per ridurre sensibilmente il loro costo mediante un sistema accessibile a tutti.

14. Con Ecology (Ambiente), la produzione senza inquinamento, la sollecitazione dei consumi senza distruggere l'ambiente e l'accelerazione, con la tecnologia necessaria, del processo di ripristino della situazione ambientale esistente nel 1950.

15. Con Kosa (Finanziamenti all'economia reale), il trasferimento alla economica reale ed alle imprese che producono beni e servizi di almeno la metà della massa monetaria attualmente impiegata per altri scopi.

16. Con Cinoti (Raccolta del risparmio), la destinazione di almeno la metà dei risparmi a scopi produttivi, facendo partecipare i risparmiatori al sistema delle imprese che producono e distribuiscono beni e servizi con garanzia totale del rimborso del capitale impiegato.

17. Con Parasparam (Reinvestimento ricchezza), la destinazione a scopi produttivi della massima ricchezza possibile prodotta dalle imprese, mediante un sistema che consente forti vantaggi a chi investe e limita il rischio di impresa derivante dai nuovi investimenti.

18. Con Synergy (Rapporti societari e commerciali), l'introduzione di un sistema di rapporti reciproci fra imprese che producono e commercializzano beni, in modo che attraverso un’accelerazione dell'informazione si riducano i tempi ed i costi commerciali, produttivi e finanziari.

19. Con Vencap (Venture capital), l'utilizzo di almeno la metà del potenziale produttivo delle imprese esistenti oggi inutilizzato, mediante l'aumento della domanda solvibile di mercato.

20. Con Vikraya (Clearing internazionale), l'introduzione di un meccanismo di transazioni commerciali internazionali attraverso un processo di baratti mediante un centro di compensazione consortile mondiale.

21. Con Stellar (Sistema informativo via etere), la realizzazione di un sistema informativo via etere che, mediante satelliti geostazionari, consenta ad ogni essere umano di ottenere in tempo reale una risposta a qualsiasi domanda per la quale esiste già una risposta.

22. Con Eka (Sicurezza personale), un sistema di sicurezza personale mediante il quale ogni persona potrà collegarsi ad una rete di unità di intervento diffuse su tutto il pianeta ed essere rapidamente soccorsa in caso di urgente bisogno.

23. Con Pat-Patati (Circolazione aerea), un sistema di circolazione aerea di massa con veicoli a decollo verticale (Air-X) collegati ad una rete di controllo del traffico per garantire la sicurezza dei voli ed un apparato che consente autonomamente a qualsiasi persona di volare.

24. Con Cyberbank (Banca telematica), un sistema tele-informatico mediante il quale sarà possibile effettuare pagamenti e riscossioni presso qualsiasi banca mediante un semplice telefono cellulare.

25. Con Santi (Conversione industria bellica), la conversione dell'industria bellica in altre attività produttive tra le quali la produzione di meccanismi ed apparati elettromedicali ed organi artificiali.

26. Con Avatar (Centro mondiale ricerche), la diffusione di un centro mondiale di ricerche che sarà utilizzato da enti pubblici e privati per compiere scelte economiche e produttive.

27. Con Rinnovamento (Progetto di riforma del sistema umano), la riforma contestuale e programmata dei rapporti e dei comportamenti umani attraverso la modifica della struttura del sistema gerarchico, attraverso un processo dialettico fra tutte le persone.

28. Con la Repubblica della Terra (Governo democratico mondiale), un sistema di governo democratico eletto direttamente dagli abitanti del pianeta con almeno sedici anni di età, per rendere concreti i principi indicati nella Costituzione della Repubblica della Terra e nelle relative Disposizioni di attuazione.

29. Con la moneta Dhana (Moneta mondiale), la ridistribuzione della ricchezza fra tutti gli abitanti del pianeta, con la garanzia di mantenere il valore effettivo di questa moneta non inferiore al suo valore nominale.

30. Con Kayamara (Immortalità), l'accertamento delle cause della mortalità delle cellule e l'aumento della spettanza di vita di tutti gli esseri umani.

F) Per realizzare le predette soluzioni di Holos Global System su tutto il pianeta sono state messe a disposizione risorse monetarie per 11.452 miliardi di US Dollari e capitali di imprese del valore nominale di 12.932 miliardi di Euro per garantire 517 miliardi di Dhana.

G) Per promuovere e gestire il programma si sta formando una struttura di circa 37,5 milioni di persone in tutto il mondo. La struttura è costituita da gruppi di tre persone, organizzata in forma elicoidale, con struttura non gerarchica.

H) Una delle iniziative di Holos Global System è la Repubblica della Terra, un sistema di governo mondiale eletto direttamente dagli abitanti del pianeta con almeno sedici anni d'età. Con i loro governi e le loro organizzazioni internazionali, gli stati nazionali non sono riusciti a garantire libertà, democrazia, sviluppo, benessere, solidarietà e pace agli abitanti del pianeta. Essi hanno fallito nelle funzioni essenziali per le quali sono stati costituiti. La Repubblica della Terra non è un superstato ma un governo senza stato, il governo dei popoli della Terra. Quando miliardi di persone faranno parte della Repubblica della Terra ed avranno eletto direttamente il governo mondiale, nessuno stato, nessuna forza politica o di altra natura potrà impedire a tutti gli abitanti del pianeta di lottare per la propria felicità. La Costituzione della Repubblica della Terra stabilisce i principi fondamentali sanciti dal diritto internazionale. Le Disposizioni di Attuazione della Costituzione e le leggi approvate dall'Assemblea Internazionale garantiscono a tutti i cittadini della Terra libertà, giustizia, uguaglianza, sicurezza e pace. Senza confini. Senza apparenze.

I) Un'altra iniziativa di Holos Global System è Dhana, la moneta della Repubblica della Terra. Dhana significa denaro ed è la moneta mondiale interamente garantita o dal valore intrinseco dei metalli preziosi contenuti nei biglietti o da capitali di imprese. Dhana si divide in mille Kana-Dhana (Khana significa particella). Dhana è emessa nei tagli da 1, 5, 10, 50, 100 Dhana e da 1, 5, 25, 50, 100, 250, 500 Kana-Dhana. Una Dhana vale 25 Euro, poiché contiene metalli o è garantita da capitali di questo valore. Per esempio, il biglietto da una Dhana contiene una lamina di platino del peso di un grammo (che vale 25 Euro), oppure è garantito da una quota di capitale del valore nominale di 25 Euro. Dhana riporta la moneta alla sua triplice funzione originaria di mezzo di pagamento, di unità di misura del valore dei beni e dei servizi e di riserva di valore. Scopo di Dhana è la ridistribuzione della ricchezza fra gli abitanti del pianeta. Cento Dhana sono assegnate ad ogni abitante del pianeta con almeno sedici anni di età al solo rimborso del costo di emissione, proporzionale alla ricchezza media pro-capite per ogni Paese. In media, il rimborso è pari al 19,59 per cento del valore reale di Dhana. Non saranno emesse più di 492,6 miliardi di Dhana (100 per ogni assegnatario) più un ventesimo (24,6 miliardi) da destinare a scopi umanitari.

J) Poiché, oggi, con il denaro e la paura si controlla il mondo, i pochi che hanno denaro e/o potere politico esercitano il loro potere su tutti gli altri. Con Dhana, il denaro appartiene a tutti. Con la Repubblica della Terra, la sovranità appartiene realmente all'insieme dei cittadini. Questa duplice rivoluzione politica e monetaria è, con la pace, presupposto essenziale per avviare il nuovo processo proposto da Holos Global System per risolvere i problemi reali della gente, affinché il mondo sia più vero, più bello e più giusto.

K) I risultati previsti dal presente impegno ed indicati da ciascuno dei trenta punti indicati alla lettera E) sono precisati, per ogni Paese, nel sito Internet holos.unigov.org/hgsp.

L) L'accettazione della presente proposta può essere fatta mediante adesione al programma Holos Global System e/o alla Repubblica della Terra e/o al Sistema Monetario di Dhana, con la sottoscrizione dei relativi moduli.

M) Chi accetta, in una qualsiasi delle forme previste dalla lettera L), la presente proposta, dichiara di considerare la pace come presupposto fondamentale per realizzare i risultati oggetto del presente impegno e non come effetto dei risultati stessi.

N) Per garantire l'adempimento degli impegni che assumo con la presente proposta, nel caso in cui, per qualsiasi ragione, mi venissi a trovare impedito ad agire, ho nominato, con atti da me sottoscritti e tenuti riservati, diverse persone, ciascuna delle quali, nell'ordine in cui le ho nominate, fino a quando non fosse a sua volta impedita ad agire o rinunciasse, in qualsiasi tempo, alla nomina, occuperà il mio posto, assumendo le mie stesse attuali facoltà e gli stessi obblighi oggetto della presente proposta.

O) In ogni atto di nomina di cui alla lettera N) sono indicati gli elementi in base ai quali gli impegni oggetto della presente proposta possono e devono essere assolti dalle persone nominate, le condizioni alle quali ciascuna di esse dovrà attenersi mentre sarà in funzione e le cause per le quali potrà e dovrà essere sostituito.

P) Nel corso della realizzazione del programma Holos Global System, per ogni iniziativa o parte di essa saranno adottate le regole di direzione e di gestione previste per ciascuna di esse, senza attendere il completamento dell'intero programma. In particolare, entreranno immediatamente in funzione, appena eletti o nominati, gli organi previsti dalla Costituzione della Repubblica della Terra e dal Regolamento di Dhana, nonché gli organi previsti dai nuovi soggetti giuridici previsti e costituiti per realizzare il programma.

Q) Resterà invece sotto la mia direzione, o sotto quella di altri nominati nel caso previsto dalle precedenti lettere N) ed O), la struttura di promozione dell'intero programma e le strutture di promozione di ciascuna delle trenta iniziative, fino a quando non saranno completate.

R) Mi riservo di incaricare e delegare per iscritto persone che agiranno per mio nome e conto nei limiti delle deleghe conferite. Anche le persone nominate secondo quanto previsto dalle precedenti lettere N) ed O) avranno facoltà di conferire incarichi e delegare loro funzioni ad altre persone, che potranno anche essere diverse da quelle da me delegate.

S) Gli organi previsti dalla lettera P) hanno il diritto e l'obbligo di informare senza indugio chi li ha eletti o nominati, su eventuali atti compiuti nell'ambito della realizzazione del programma Holos Global System che siano difformi rispetto ai principi stabiliti dalla Costituzione della Repubblica della Terra e/o rispetto alla relazione di presentazione del programma stesso, che si allega al presente atto del quale forma parte integrante ed inscindibile. Ogni informazione su tali eventuali difformità dovrà essere accertata prima di essere comunicata.

T) La realizzazione del programma Holos Global System non dovrà mai mettere in discussione l'esistenza delle istituzioni nazionali ed internazionali legittimamente riconosciute da popoli, fermo restando ogni diritto di critica che tutti coloro che accetteranno la presente proposta potranno rivolgere come ogni altro cittadino dei rispettivi Paesi in base al diritto interno ed internazionale.

U) Le risorse messe a disposizione del programma Holos Global System che al termine dei cinque anni previsti dalla lettera E) non risultassero impiegate per la realizzazione del programma stesso non potranno essere restituite a chi le ha messe anonimamente a disposizione prima che siano trascorsi ulteriori tre anni, nel corso dei quali tali restanti risorse potranno essere impiegate per rimediare ad eventuali lacune che si manifestassero rispetto ai risultati previsti dal programma.

V) Entro il termine dei cinque anni previsti dalla lettera E) e dei successivi tre anni previsti dalla lettera U), la struttura organizzativa per la promozione del programma Holos Global System si scioglie.

W) Le persone che risulteranno aver partecipato alla promozione del programma Holos Global System potranno essere impiegate nelle attività che saranno svolte per effetto della realizzazione del programma stesso, senza che a loro favore sia riconosciuto alcun particolare diritto per il fatto di avere promosso il programma.

X) Per il solo fatto di aver promosso e diretto la realizzazione del programma Holos Global System, non mi sarà riconosciuto alcun diritto o privilegio, poiché faccio questo nell'interesse generale e comune di tutti gli abitanti del pianeta, nella convinzione che i problemi non siano risolvibili senza modificare nel complesso la struttura del sistema umano, compresi, naturalmente, i rapporti ed i comportamenti dell'insieme degli esseri umani.

Z) La presente proposta, una volta accettata, come previsto alla lettera L), non può in alcun modo o forma essere derogata, salvo che, per cause oggettive ed evidenti di forza maggiore, non fosse necessario per preservare il pianeta stesso da un pericolo grave ed imprevisto proveniente dallo stesso pianeta o dall'esterno di esso.

In fede.

Rodolfo Marusi Guareschi